Twilight in Scylla

Twilight in Scylla

© Vincenzo Nava - Tutti i diritti riservati.

By vovonava

Commenti

“Bello il mare color del vino, come quello di Ulisse.
21 Mar 2011 By trippa68

“Nel mezzo, v˘lta all'occidente e all'orco,
S'apre oscura caverna, a cui davanti
Dovrai ratto passar; giovane arciero
Che dalla nave disfrenasse il dardo,
Non toccherebbe l'incavato speco.
Scilla ivi alberga, che moleste grida
Di mandar non ristÓ. La costei voce
Altro non par che un guaiolar perenne
Di lattante cagnuol: ma Scilla Ŕ atroce
Mostro, e sino ad un dio, che a lei si fesse,
Non mirerebbe in lei senza ribrezzo.
Dodici ha piedi, anter´ori tutti,
Sei lunghissimi colli, e su ciascuno
Spaventosa una testa, e nelle bocche
Di spessi denti un triplicato giro,
E la morte pi¨ amara in ogni dente.
Con la metÓ di sÚ nell'incavato
Speco profondo ella s'attuffa, e fuori
Sporge le teste, riguardando intorno
Se delfini pescar, lupi, o alcun puote
Di que' mostri maggior che a mille a mille
Chiude Anfitrite nei suoi gorghi e nutre.
NÚ mai nocchieri oltrepassaro illesi:
PoichÚ quante apre disoneste bocche,
Tanti dal cavo legno uomini invola.
21 Mar 2011 By vovonava

Per commentare fai il login


Altre opere in Natura - Paesaggio - Animali