MOSTRE

Punti di Vista - Arte & Colori

Dove: Galleria Gard - Roma

Quando: 23/09/2022 - 10/10/2022

Esposizione collettiva di Arte Contemporanea

PUNTI DI VISTA - ARTE & COLORI DAL MONDO
ARTISTI SELEZIONATI:
Francesca Bianchi - Silvano Debernardi - Sonia Mazzoli - Marisa Muzi - Federica Scoppa - Tomas
PERSONALE: Lorenza Bucci Casari “Glifi Maya Immaginazioni”
A CURA DI: Sonia Mazzoli e Marina Zatta - Staff: Enrica Bartocci

La GARD Galleria Arte Roma Design, realtà nata nel 1995, rivolta da sempre alla promozione e diffusione di arte emergente e design autoprodotto, presenta una nuova edizione dell'esposizione denominata " Punti di Vista - Arte & Colori dal Mondo " collettiva di Arte contemporanea che ospiterà diversi linguaggi Artistici: pittura , fotografia, scultura, grafica pittorica e installazioni, sarà un mix di colori, di stili, di opere realizzate dal punto di vista dell'artista esecutore. Ogni artista riesce a vedere e a catturare delle impressioni, delle sensazioni, delle emozioni, delle immagini e si sforza di rappresentarle attraverso il proprio "Punto di Vista" mettendo in opera le proprie tecniche, la propria arte così l'approccio con l'esterno risulta diverso da individuo a individuo. Contestualmente, ogni spettatore o visitatore percorrendo lo spazio espositivo riuscirà a vedere tutte le opere e liberamente interpretarle dal proprio "Punto di Vista", traendone ciascuno le proprie emozioni.

Le opere selezionate saranno di 6 artisti, Francesca Bianchi, Silvano Debernardi, Sonia Mazzoli, Marisa Muzi, Federica Scoppa, Tomas, diversi per generi e tecniche di esecuzione, l’esposizione risulta variopinta e movimentata.

Una sala sarà dedicata alla mostra personale di Lorenza Bucci Casari, dal titolo “Glifi Maya Immaginazioni”. I Maya hanno sempre usato calendari basati sui ritmi della Luna per calcolare e sincronizzarsi con la nostra galassia. Grazie all’ immutato ritmo lunare, il loro anno è composto da 13 lune, ossia 364 giorni. Il giorno in più, Tempo senza Tempo è dedicato a fare il bilancio dell’anno vecchio e prepararsi a quello nuovo. Lo Tzolkin è il calendario mistico spirituale da cui prendevano i nomi per i loro figli e da cui comprendevano lo scopo/intento che, nascendo, stavano portando alla terra. Anche ora, l’uso del sincronario serve a conoscere attraverso giorno e anno di nascita il proprio KIN tono galattico legato alle capacità e al destino, nonché il proprio glifo del segno solare, ce ne sono 20. Inoltre ogni segno è modulato da altri 5 “ascendenti”, come La Guida, l’ Antipode, L’ Analogo, L ‘Occulto.

Cenni Storici :Galleria Arte Roma Design: è una storica galleria aperta negli anni ’90 che ha nel tempo progettato centinaia di eventi d’arte con più di 1.000 artisti. Situata al centro di Roma, nel quartiere Ostiense che vede la presenza del sito archeologico della Piramide Cestia, del Cimitero Acattolico in cui sono sepolti molte personalità della Storia e della Cultura e della Centrale Montemartini, spazio industriale adibito a Museo Archeologico.

Cenni Storici : Soqquadro è un'associazione culturale che nasce nell'ottobre del 2000 e da allora ad oggi ha realizzato più di 150 mostre in spazi pubblici e privati, in Italia e all'Estero, collaborando con circa 500 artisti, pittori, scultori, fotografi, video artisti, performer, designer.


DOVE: GARD Galleria Arte Roma Design - V. Dei Conciatori 3/i (giardino interno) M Piramide
INAUGURAZIONE: Venerdì 23 Settembre - dalle 17,00 alle 21,00
EVENTO EXTRA: personale di Lorenza Bucci Casari “Glifi Maya Immaginazioni”
DURATA : dal 23 settembre al 10 ottobre 2022
ORARI: dalle 16.30 alle 20.00 - dal lunedì - al venerdì - ( necessaria la prenotazione al 3403884778)
INGRESSO: libero - Infotel: +39 340.3884778 - Infomail: soniagard@gmail.com


Praga photo 2022

Dove: Praga 1

Quando: dal 18 al 25 ottobre 2022

Siamo lieti di annunciare la nostra partecipazione alla tredicesima edizione di
Prague photo festival.
Che si svolgerà nel cuore della città di Praga nello splendido palazzo barocco Hrzànscký
dal 18 al 23 ottobre 2022
Vernissage lunedì 17 ottobre ore 18:30 (ingresso libero)
Saranno presenti gli autori:
Valentina Bellomo vincitrice della call for entry 2022
Le menzioni speciali della call for entry 2022
Sara Grimaldi ed Elisabetta Marangon
La residente d’artista 2021/2022
Lea Jazbec
Inoltre i progetti di
Anna Rita Barbarossa
Claudia Borgia,
Luisa Briganti,
Simona Caprioli / Riccardo Cecchetti
Stefano Cherti,
Mario Faedda,
Tiziana Fustini
e
Aminta Pierri
Praga Hrzànský Palàc
Palàc Hrzànû z Harasova
Celetnà 12| Praha 1

https://www.csfadams.it/eventi/praga-photo-2022/
http://www.kromart.it/praga-photo-2022/
https://www.praguefoto.cz/

Per informazioni: csfadams@gmail.com
kromartgallery@gmail.com


Bi-personale G. Serravalli - L

Dove: iKonica Art Gallery - Milano

Quando: 14 - 21 Settembre

Inaugurazione delle mostre di G. Serravalli e L. Turco nell'ambito del Photofestival di Milano, giovedì 15 dalle 17.30 alle 21.00.
I due fotografi dai percorsi professionali e personali molto differenti ci offrono attraverso i loro scatti una lettura del mondo che ci circonda .
In particolare Gianluigi Serravalli ci racconta il contesto in cui tutti ci muoviamo, la città, con scatti ironici, critici e sarcastici.
Laura Turco ci presenta la narrazione di luoghi dimenticati, abbandonati, cui riesce con la propria sensibilità e tecnica a "ridar vita" o meglio a farci immaginare come essi erano quando popolati,


SUPAVENEZIA

Dove: A plus A Gallery Venezia

Quando: 01/09/2022 - 25/09/2022

SupaVenezia
Vernice il 31 agosto 2022 alle ore 18.00
31.08 — 25.09.2022
Un progetto di Sarah Staton, a cura degli studenti della School for. Curatorial Studies Venice

La galleria A plus A ospita dal 31 agosto 2022 la prima edizione italiana di SupaStore, un progetto ideato dall’artista e curatrice Sarah Staton nel 1993 a Londra. L'edizione veneziana è curata dagli studenti della School for Curatorial Studies Venice ed è un evento ufficiale della The Italian Glass Weeks 2022.

Ospitato in decine di destinazioni internazionali, tra cui New York (SupaStore Luxe . 1996, SupaStore Noir - 1997), Bregenz (SupaStore in the Mountains - 1998), Vienna, (SupaStore Sleep -2014), Berlino (SupaStore Tina - 2015) e Lituania (SupaStore NIDA – 2020) e Corea del Sud (SupaStore Pressure Drop - 2021), durante i suoi oltre venticinque anni di carriera, la mostra ha ospitato artisti come Andy Warhol, Jeff Koons, Damien Hirst, Chris Ofili, Tracy Emin e Fiona Banner.

SupaVenezia esplora la pratica dello shopping come attività sociale, comunitaria, politica ed economica, mettendo in discussione i meccanismi neocapitalistici del mercato dell’arte. SupaStore ricalca l’idea di mercato esponendo un vasto numero di opere in edizione di multipli: un mezzo per rendere l’arte più accessibile sul versante economico e che ci invita a riconsiderare gli ideali di esclusività e autenticità. Le opere esposte, molte delle quali ideate appositamente per la mostra, abbattono così le barriere che intercorrono tra mercato dell’arte e visitatori, proponendo prezzi più accessibili e alla portata di tutti.

Alla base del consumismo, la produzione seriale degli oggetti permette un abbassamento dei prezzi con consequenziale allargamento del pubblico, un processo che in questo contesto viene applicato all’arte. Multipli, libri d’artista e non solo si potranno trovare nel SupaStore dove piccoli dettagli o impercettibili interventi concorreranno a rendere poetiche certe digressioni sull’impossibilità di avere due lavori identici.

Voci multiformi e corali si fondono in un caleidoscopio di più di trenta artisti e 16 giovani curatori provenienti da Australia, Sud Corea, Usa, Taiwan, Svizzera, Messico, Pakistan, Ucraina, Kazakistan, Brasile, Canada e Italia, che attraverso questa mostra in continuo cambiamento intendono questionare non solo l’odierno mercato dell’arte ma anche una società in cui benessere è spesso sinonimo di autodistruzione. Un processo che vede in Venezia un esempio emblematico.

In mostra opere di: AGOSTINO, Moozhan Ahmadzadegan, Francesca Anfossi, Taylor Carruthers, Nina Ceranic, Giorgia Agnese Cereda, Guendalina Cerutti, CHiNGLiSH WANG, Kate Davis and David Moore, Hannah Doucet, Saule Dyussembina, Julia Frank, Zuza Golinska, Phillipa Horan, Steph Huang, Melanie Jackson, Hetty Laycock, Jin Joo Lee, Jaspar Joseph Lester, Cosima Montavoci, Mila Morelli, Flore Mycek, Laura O Neill, Iryna Ozarinska, Minjoon Park, Cullinan Richards, Filippo Rizzonelli, Henrique Schmeil, Ioana Maria Sisea, Francesco Snote, Saule Suleimenova, Sunset Yogurt, Patricio Tejedo, Jake Tilson, Fabiano Vicentini, Klaus Weber, Maria Xilo, Camille Yvert.

Per la giornata di apertura sarà offerto un calice di prosecco della cantina Le Bertole®, per la quale è stata realizzata un'etichetta d'artista.

Parte del ricavato delle opere in vendita di SupaVenezia sarà devoluto a We are here Venice, un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro dedicata alla salvaguardia di Venezia come città viva. Inoltre, durante tutto il periodo di apertura sarà attivo un punto di raccolta donazioni per l'associazione presso gli spazi della galleria A plus A. https://www.weareherevenice.org/

Il progetto è realizzato con il supporto di Royal College of Art.



# # #

Sarah Staton (1961) è un’artista che vive e lavora a Londra, UK, la cui pratica artistica fonde scultura, pittura, architettura, design, editoria, moda e tecnologia per creare oggetti e spazi che sono al medesimo tempo estetici e utilitaristici. Senior Tutor in Scultura presso il Royal College of Art di Londra, ha esposto a livello internazionale in musei e gallerie come la Tate Modern, il Victoria and Albert Museum, il Mount Stuart e l’Osan Musuem of Contemporary Art. https://sarahstaton.com/

The School of Curatorial Studies Venice è una scuola di nuova concezione attiva dal 2004 e nata come progetto formativo della Galleria A plus A, che ha come scopo la diffusione dei saperi nell’ambito delle arti visive e l’introduzione alle professioni relative all’arte contemporanea. L’offerta formativa prevede ogni anno due corsi principali, uno in italiano dalla durata di un anno scolastico e l’altro internazionale che si svolge nel corso dei mesi estivi. I corsi sono tenuti da docenti e professionisti del settore provenienti da varie parti del mondo e alla fine delle lezioni gli studenti si confrontano con il difficile compito di ideare, strutturare e realizzare un evento espositivo. Studenti iscritti a questa edizione e co-curatori: Lucrezia Nardi, Taylor Carruthers, Patricio Tejedo, Valeriya Plehotko, Ayman Kassem, Sharon Mee, Jeffrey wang, Amélie Bès, Natasha Roberts, Ghazala Raees, Jin Joo Lee, Lauren Fuller, Bates Assilbekova, Laura Matterazzo, Thais Domigues. https://www.corsocuratori.com/

A plus A è una galleria sita a Venezia diretta da Aurora Fonda e Sandro Pignotti dedicata alla sperimentazione di nuovi format espositivi e alla promozione di artisti nella produzione di mostre e progetti spesso site specific. Tra le principali attività della galleria c'è The School for Curatorial Studies Venice. Storicamente A plus A è stata la sede ufficiale del padiglione sloveno alla Biennale di Venezia dal 1998 al 2014. https://aplusa.it/

We are here Venice è un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro dedicata alla salvaguardia di Venezia come città viva. Fondata nel 2015 da Jane Da Mosto e Liza Fior, opera sia come think tank che come piattaforma attivista, rafforzando le connessioni tra le migliori fonti di informazione disponibili, gli enti portatori di interesse e la comunità locale. Venezia, con la sua specificità, la sua storia e le sue complessità culturali, rappresenta un contesto unico per esplorare e agire su nuove e innovative politiche di resilienza. Le iniziative di WahV spaziano da progetti specifici, come ricerche e internships, a iniziative di sensibilizzazione per fornire informazioni al pubblico.


School for Curatorial Studies Venice
San Marco 3073
30124 Venezia
Tel/Fax: 0412770466
www.corsocuratori.com
www.aplusa.it


SUPAVENEZIA

Dove: A Plus A Gallery

Quando: 31/08/2022 - 25/09/2022

SUPAVENEZIA
A project by Sarah Staton, co-curated by the School for Curatorial Studies Venice 2022 cohort

Opening: 31st August 2022, 6:00PM
Venue: A Plus A Gallery, San Marco 3073
Show Dates: 1st September – 25th September 2022


"SupaVenezia" by the London based artist Sarah Staton, opens in Venice, Italy, in September 2022. Developed in conjunction with the current cohort of the School for Curatorial Studies Venice, this city-specific iteration of Staton’s critically acclaimed exhibition series, "SupaStore," promises an exciting and fresh perspective on the practices of art consumption.

Established in 1993, the series has developed as an evolving exhibition-group show. The first edition, "SupaStore 93" was held on Charing Cross Road in London. And subsequently, has reached over two dozen international locations, including New York ("SupaStore Luxe," 1996, "SupaStore Noir," 1997), Bregenz, ("SupaStore in the Mountains," 1998, and Vienna, Austria, "SupaStore Sleep," 2014), Berlin ("SupaStore Tina," 2015, Lithuania ("SupaStore NIDA," 2020), and most recently South Korea ("SupaStore Pressure Drop," 2021). Over the course of its 29-year global tenure, the show has exhibited world-renowned artists, including Andy Warhol, Jeff Koons, Damien Hirst, Chris Ofili, and Fiona Banner.

As both a curatorial project and an artwork in its own right, "SupaStore" explores the practice of shopping as a social, communal, political, and economic activity while holding a mirror to the neo-capitalist mechanisms of today’s art market. Through her focus on multiples and editions, Staton invites the audience to reconsider ideals of exclusivity and authenticity. Via the lens of consumer culture, "SupaVenezia" provides new approaches to analyzing the evolution of an ancient city through the mechanisms of commerce and marketing.

By reading the city of Venice as a brand which operates in the larger system of global capitalism, "SupaStore" explores what the city has to offer, for whom, and for what purposes. "SupaVenezia" aims to examine how history, tradition, culture, and art transform into raw materials for the brand to process, package, and present in order to achieve its market objectives.

In empathy with this special city context, 10% of sales will be donated to We are Here Venice, a non-profit working on environmental and social issues in Venice to ensure it remains a living city. In addition to "SupaVenezia’s" contribution to We Are Here Venice, visitors to the exhibition will have the opportunity to make a donation to the organization. https://www.weareherevenice.org/


As an official event for International Glass Week 2022, and in conjunction with the 59th Venice Biennale, "SupaVenezia" will be open to the public from September 1 - 25, hosted by A Plus A Gallery in collaboration with the 2022 summer cohort of the School for Curatorial Studies.

"SupaVenezia" features artists including AGOSTINO, Moozhan Ahmadzadegan, Francesca Anfossi, Taylor Carruthers, Nina Ceranic, Giorgia Agnese Cereda, Guendalina Cerutti, CHiNGLiSH WANG, Kate Davis and David Moore, Hannah Doucet, Saule Dyussembina, Julia Frank, Zuza Golinska, Phillipa Horan, Steph Huang, Melanie Jackson, Hetty Laycock, Jin Joo Lee, Jaspar Joseph Lester, Cosima Montavoci, Mila Morelli, Flore Mycek, Laura O Neill, Iryna Ozarinska, Minjoon Park, Cullinan Richards, Filippo Rizzonelli, Henrique Schmeil, Ioana Maria Sisea, Francesco Snote, Saule Suleimenova, Sunset Yogurt, Patricio Tejedo, Jake Tilson, Fabiano Vicentini, Klaus Weber, Maria Xilo, Camille Yvert among others.

The project is realised with the support of the Royal College of Art.

A glass of prosecco from the Le Bertole® winery, for which an artist's label has been created, will be offered on the opening day.

# # #

About Sarah Staton
Sarah Staton is a London-based artist based and a Senior Tutor in Sculpture at the Royal College of Art. Recognized and celebrated internationally, her work has been part of exhibitions at Haus Konstruktiv and Shedhalle, Zurich; Kunsthaus Bregenz, Austria; Osan Museum of Art, South Korea; the Yorkshire Sculpture Park, Yorkshire, UK; Tate Modern, the V&A and Serpentine Gallery, London, UK. Staton’s choice of mediums include public sculpture, drawing, painting, and bookmaking. One of her most enduring projects is the "SupaStore", a peripatetic itinerant shop presenting accessible works by contemporaries, emerging and established artists. Follow @sarahstatonsupastore on Instagram.

About The School for Curatorial Studies Venice
The 2022 cohort of the summer program in curatorial practices, who have co-curated and facilited "SupaVenezia" with Sarah Staton, includes the following international art world professionals: Bates Assilbekova (KZ), Amélie Bès (CH), Taylor Carruthers (CA), Thais Domingues (BR), Lauren Fuller (US), Lianna Gonzalez (US), Ayman Kassem (LB), Jin Joo Lee (KR), Laura Matterazzo (IT), Sharon Jane Mee (AU), Lucrezia Nardi (IT), Valeriya Plekhotko (UK), Ghazala Raees (PK), Natasha Roberts (US), Patricio Tejedo (MX), and Jeffrey Wang (TW).
The school was founded in 2004 with the aim of creating an open laboratory for the expression of creativity in the field of visual arts and the professions related to contemporary art. The summer program in curatorial practices is articulated through both practical and theoretical applications towards an experimental approach, culminating in a final event organized by the participating students. The course is an ambitious and challenging project that aims to offer a vision of the complex world of contemporary art and offers a constructive contribution through the works produced by the School and its students. Learn more at www.corsocuratori.com.

About A PLUS A Gallery
A Plus A gallery has been the official venue for the Slovenian pavilion at the Venice Biennale since November 2014 and a hub for Slovenian and local artists. Since 2015, under the direction of Aurora Fonda and Sandro Pignotti, A Plus A has transformed into a space dedicated to experimenting with new exhibition formats. It aims to be a platform for contemporary art in Venice, supporting local and international artists in the production of exhibitions and projects in the city. Among its principal activities is The School for Curatorial Studies Venice, which has welcomed students from all over the world to participate in its curatorial studies and practices courses since 2004. Learn more at www.aplusa.it.

About We are here Venice
WahV is an independent non-profit organisation dedicated to the conservation of Venice as a living city. Founded in 2015 by Jane da Mosto and Liza Fior, it operates both as a think tank and activist platform, reinforcing connections between the best available sources of information, stakeholders, and the local community.

Venice, with its specificity, its history and its cultural intricacies, represents a unique context for exploring and acting on innovative policies of resilience. WahV initiatives range from specific projects, such as research and internships, to awareness-raising campaigns providing information to the public.


Opening hours:
preview: 31st August, 6 pm
1st - 25st September: 11 am - 6pm
closed on Sundays and Mondays

School for Curatorial Studies Venice
San Marco 3073
30124 Venezia
Tel/Fax: 0412770466
www.corsocuratori.com
www.aplusa.it


Ahmet Öğüt

Dove: Venezia

Quando: Dal 9 giugno al 10 settembre

Today in History: Shortly after Pinochet’s violent coup d’état, the 1974 Venice Biennale was entirely dedicated to Chile.

Intervento site specific sulla facciata della Scuola Secondaria di I° Grado Statale “Pier Fortunato Calvi”, Castello, 1808 – Via Garibaldi, Venezia

a cura di
School for Curatorial Studies Venice e The Fairest – Teaser 04

Nel percorso che dall'Arsenale si giunge ai giardini della Biennale, sulle finestre della facciata della Scuola Secondaria di I° Grado Statale “Pier Fortunato Calvi” i passanti, a partire dal 9 giugno, hanno la possibilità di confrontarsi con l'intervento site-specific delll'artista Ahmet Öğüt ideato per la facciata dell’istituto.

Un'installazione dal titolo simbolico come: “Today in History: Shortly after Pinochet’s violent coup d’Etat, the 1974 Venice Biennale was entirely dedicated to Chile (2022)”, che fa riferimento ai temi affrontati nella Biennale del 1974 dedicata alla Libertà per il Cile. Ahmet Öğüt riprende l'immagine grafica di un'edizione della Biennale in cui la cultura aveva preso una chiara posizione nei confronti di un oltraggio e la violenza di cui il popolo cileno era stato vittima. All'epoca, infatti, numerose erano state le manifestazioni di solidarietà che i vari paesi avevano realizzato per quella Biennale.

Il lavoro di Ahmet Öğüt, con la serie di manifesti che si susseguono sulle tre file di finestre della scuola, proprone una riflessione sull'effettivo ruolo della cultura oggi di fronte alle barbarie che affliggono il mondo.

Ahmet Öğüt, nato nel 1981 in Turchia, attraverso l'uso di diversi mezzi espressivi, dall'installazione alla performance, dal disegno al video e agli interventi in spazi pubblici, intreccia racconti che si dipanano tra pratica artistica e vita sociale per provocare consapevolezza critica e sottili slittamenti di prospettiva.

L'artista nel corso della sua carriera è stato guest tutor ed ha esposto presso istituzioni prestigiose come Stedelijk Museum, Amsterdam e New Museum, New York. Ahmet Öğüt è l'iniziatore the Silent University (2012), presentato lo scorso 6 maggio al Teatrino di Palazzo Grassi.
.
Mostre personali sono state allestite presso la Künstlerhaus, Stoccarda; SALT Beyoglu, Istanbul; Fondazione Giuliani, Rome; Artspace Visual Arts Centre in Sydney e alla Kunsthalle Basel. Ha partecipato alla 7° Biennale di Liverpool; talla 12° Biennale di Istanbul; alla 4° Biennale di Mosca; alla 5° Biennale di Berlino. Ha vinto nel 2012 il Special Prize of the Future Generation Art Prize. Ha rappresentato la Turchia alla 53° Biennale di Venezia assieme a Banu Cennetoğlu.

L'intervento di Ahmet Öğüt è la continuazione del progetto “Non Playable Character”, che si è svolto dal 19 al 30 aprile. Organizzato da School for Curatorial Studies Venice, in collaborazione con The Fairest – iniziativa berlinese lanciata nel 2021 da Eleonora Sutter e Georgie Pope – ha coinvolto 40 artisti locali ed internazionali invitati a confrontarsi con gli ambienti della Scuola Secondaria di I° Grado Statale “Pier Fortunato Calvi”. Questo luogo di apprendimento e interazione, si è infatti prestato perfettamente a dialogare con il concept del progetto, una profonda analisi sulla funzione che il gioco ha da sempre occupato nell’esistenza umana.

Una mostra in cui gli studenti dell’istituto hanno avuto la possibilità di svolgere le loro lezioni tra opere di arte contemporanea inserite nei tipici ambienti scolastici, dalla palestra al laboratorio di chimica, proseguendo per i corridoi e le varie aule dell’istituto. La scuola, solitamente non visitabile al pubblico, è così diventata un punto di incontro tra arte contemporanea, internazionalità e realtà locale.

Per tutta la durata del progetto, inaugurato da una giornata di performance che ha visto protagonisti gli artisti Kianí del Valle, Thomias Radin e Mykki Blanco, Samuel Avecedo, Flaka Haliti, Dan Demarree, Beckett Ming Flannery, Kolbeinn Hugi, i giovani studenti non solo hanno potuto confrontarsi con una visione alternativa dei loro spazi quotidiani, ma anche essere coinvolti in workshop e altre attività ideate dagli artisti.

Tra i laboratori ha riscosso grande successo quello dedicato alla cianotipia svolto dalla fotografa Clelia Cadamuro, dove oggetti e piante comuni sono diventanti i protagonisti da lavori realizzati dai bambini.

Artisti partecipanti:

Ahmet Öğüt, Benjamin Lallier, Bogdan Koshevoy, Caleb Jamel Brown, Chloë Saï Breil-Dupont, Cibelle Cavalli Bastos, Coco Magnusson, Daria Dmytrenko, Dario Filippis, David Michel Fayek, Discount Store Contemporary, Eleonora Luccarini, Fabiano Vicentini, Federica Zanlucchi, Giacomo Giannantonio, Giorgio Distante, Giulia Wetter, Hannah Rose Stewart, Julie Monot, Kianí del Valle, Lauryn Youden, Lucia Veronesi, Malte Bartsch, Manutcher Milani, Marie Matusz, Mary- Audrey Ramirez, Mathilde Agius, Mattia Sinigaglia, Monilola Olayemi Ilupeju, Niclas Riepshoff, Nik Kosmas, Omsk Social Club, Raoul Zöllner, REIF, Thomias Radin, Tobias Spichtig, Tore Wallert, Viola Morini, Zeroscena.

School for Curatorial Studies è una scuola di nuova concezione attiva dal 2004 e nata come progetto formativo della Galleria A plus A, che ha come scopo la diffusione dei saperi nell’ambito delle arti visive e l’introduzione alle professioni relative all’arte contemporanea. L’offerta formativa prevede ogni anno due corsi principali, uno in italiano della durata di un anno scolastico e l’altro internazionale che si svolge nel corso dei mesi estivi. I corsi sono tenuti da docenti e professionisti del settore provenienti da varie parti del mondo e alla fine delle lezioni gli studenti si confrontano con il difficile compito di ideare, strutturare e realizzare un evento espositivo. La mostra è stata ideata dal 29esimo corso in pratiche curatoriali formato da: Asia Barbiero, Oluwatobi Monica Benzing, Laura Cagnin, Giulia Del Gobbo, Agnese Dell’Omo, Federico Gemelli, Eleonora Ghedini, Alessia Imprescia, Gaia Lazzerini, Beatrice Levorato, Angelica Littamè, Rebecca Manzoni, Greta Mellere, Ylenia Modolo, Marta Omodei, Ileana Rutigliano, Sara Sandrucci, Maria Chiara Terracciano, Rubens Tola, Alessandra Maria Venditti, Benedetta Zannoni, Giorgia Zenerola. www.corsocuratori.com

The Fairest è un progetto fondato da Georgina Pope e Eleonora Sutter nel 2021. Una piattaforma fresca e fluida focalizzata sull'organizzazione, la ricerca e la curatela di eventi espositivi sostenibili che coinvolgono artisti emergenti o indipendenti affinchè abbiano visibilità e accesso al mercato dell'arte. La mostra organizzata in occasione della preview della Biennale di Venezia è il quarto progetto, Teaser 04. I teaser combinati danno vita a una fiera annuale su larga scala, che si svolgerà per la prima volta quest'anno, durante la Berlin Art Week a settembre al Kühlhaus . www.the-fairest.com

Scuola Secondaria di I° Grado Statale “Pier Fortunato Calvi”, plesso dell'Istituto Comprensivo Dante Alighieri, risulta essere lo spazio migliore per supportare una realtà locale che rischia di scomparire per il vertiginoso calo del numero di residenti sul territorio veneziano. La collaborazione dell’Istituto con la School for Curatorial Studies, iniziata nel 2019, è dunque legata alla volontà di valorizzare il contesto cittadino in cui si collocano entrambe, affiancandole a importanti realtà di respiro più internazionale.

Per informazioni: curatorialschool@gmail.com
www.corsocuratori.com
T: 0412770466


Limited n.0 - Francesca Gentil

Dove: Monsampolo del Tronto

Quando: 18/06/2022

Sala Ipogei “Galleria Marconi” riprende la sua attività espositiva. Sabato 18 giugno 2022, alle 18.30, presso il Museo della Cripta di Monsampolo del Tronto si inaugura Limited n 0, mostra personale di Francesca Gentili, che si avvale della cura e del testo di Dario Ciferri.
La mostra, che propone le opere del nuovo progetto dell’artista, è organizzata dal Comune di Monsampolo del Tronto, da Sala Ipogei “Galleria Marconi” e da Marche Centro d’Arte.
La mostra può essere visitata tutti i giorni tutti i giorni (10:00/13:00 - 16:00/19:00) fino al 30 settembre 2022. Info 3771500858

Limited n 0 introduce in un luogo meraviglioso come il Museo della Cripta le opere di Francesca Gentili, creando un potente dialogo di pensieri e vite. Le vite raccontate nel museo, di cui tanto poco sappiamo, si incontrano con i volti, i corpi, le storie “narrati” dalla pittura.
“La pittura ha una forza straordinaria, ha un legame magico con l’uomo, lo racconta, lo esalta, lo rende divino. Francesca Gentili accarezza la pittura, la fa assaporare e la maltratta. Nel suo cammino artistico l’ha percorsa in tante direzioni, alla ricerca di un ordine forse impossibile da trovare. Il suo è un rapporto entropico con la pittura, genera arte, ma rilascia disordine nell’artista, una necessità di provare altre strade per raccontarsi. Limited n 0 nasce qui, non la voglia di raccontare l’essere umano, ma dietro ogni volto, ogni corpo, ogni frammento, il bisogno di scandagliare se stessa, di scuotere la propria esperienza personale e narrarla, di generare una narrazione interiore attraverso l’osservazione della realtà. Realtà e pittura che non si incontrano direttamente, ma sono mediate dallo strumento fotografico, con i suoi limiti e le sue potenzialità. Francesca Gentili ci racconta tutto ciò, ci fa approssimare al suo personale, senza svelarsi fino in fondo, tendiamo al suo punto zero, ma continuiamo ad ammirarlo, senza arrivarci mai “

L'iniziativa rientra nello sviluppo del progetto del Sistema Museale Piceno teso alla valorizzazione del più vasto comprensorio comunale ed in particolare del vecchio incasato, dei suoi musei e della rete dei 58 musei del territorio piceno sostenuta dal BIM Tronto.
Sala Ipogei “Galleria Marconi” nasce come ideale prosecuzione dell’esperienza ventennale della Galleria Marconi di Cupra Marittima, e per non disperdere la qualità della ricerca artistica e culturale portata avanti in tanti anni di lavoro del suo direttore artistico Franco Marconi.

“L’arte è un farmaco potente, nel senso letterario del termine è una cura e un veleno. È capace di esaltarti o di scuoterti nel profondo. In questi 27 anni di attività ho sempre vissuto in profondità il mio rapporto con l’arte, ho dato tutto per lei e l’ho anche odiata. Il mio è un amore immenso che a ogni ripartenza mi prende alla bocca dello stomaco. In questi anni di cultura a singhiozzo, di limiti, di distanze, ho aumentato il desiderio di stare vicino agli altri, di condividere esperienze, di crescere. Non smettiamo mai di imparare, di accumulare suggestioni, di cercare la bellezza. Ancora oggi ho un rapporto epidermico con le opere degli artisti, e il primo impatto è sempre determinante, e ogni mostra è un’emozione fortissima da vivere con le persone che ho intorno. Voglio ringraziare sinceramente il sostegno e la fiducia del Comune di Monsampolo del Tronto, del Sindaco Massimo Narcisi e di Mario Plebani, di Marche Centro d’Arte e di Lino Rosetti, infaticabile e insostituibile nella sua attività e un amico sincero. (Franco Marconi)

Limited n 0 –


Info e contatti
Artista: Francesca Gentili
Cura e testo Dario Ciferri

fotografia: Catia Panciera
allestimenti: Pasquale Fanelli – Sabatino Polce

Museo della Cripta - Monsampolo del Tronto
via Giuseppe Mazzini, 50
info3771500858

Inaugurazione 18 giugno 2022 ore 18.30
Orario di apertura: tutti i giorni
Mattino 10:00/13:00
Pomeri. 16:00/19:00
Chiusura 30 settembre 2022

Spazi Ipogei Galleria Marconi
Via Fratelli Kennedy
63077 Monsampolo del Tronto
web http://galleriamarconi.it/ - http://marchecentrodarte.it
e-mail galleriamarconi@outlook.it
Facebook http://www.facebook.com/galleriamarconi


Tempo - nel mezzo del cammin..

Dove: Galleria Gard - Roma

Quando: 11/06/2022

TEMPO - III edizione
Nel mezzo del cammin… 700+1 anno dopo

Esposizione Collettiva di arte contemporanea

ARTISTI : Monica Argentino - Francesca Bianchi - Lorenza Bucci Casari - Paolo Camiz - Paola Chierichetti - Silvano Debernardi - Angela Esposito - g. Marinò - Sonia Mazzoli - Marisa Muzi - Gabriele Ronco - Simona Sarti Sergio Savarino - Federica Scoppa - Tineke Van der Laan

A CURA DI: Sonia Mazzoli - Lorenzo Salinetti e Marina Zatta

Sabato 11 giugno 2022 nella galleria GARD Galleria Arte Roma Design, sarà inaugurata la terza edizione dell’esposizione denominata “TEMPO” al titolo originale abbiamo aggiunto un sottotitolo” Nel mezzo del cammin …. 700+1 anno dopo ” per celebrare Dante Alighieri che , come tutti sanno, utilizza il Tempo fin prima terzina, come metafora non solo dello scorrere della Vita, ma dell’evolversi della maturità necessaria alla ricerca della spiritualità e dell’equilibrio tra Noi e il Creato.

Saranno 15 gli artisti selezionati diversi per genere, stile e tecniche utilizzate, uniti dal tema trattato, il Tempo, nella sua vastità e complessità. Tempo inteso come il trascorrere degli eventi e delle ore, scandito dalle lancette di un orologio. Tempo inteso come cura di ogni ferita del corpo e della mente. Tempo inteso come cambiamento, visibile sia nei tratti di un volto sia nel colore delle foglie di un albero. Tempo inteso come necessità ma anche come paura di non averne mai abbastanza per dedicarci a noi stessi e a ciò che amiamo. Tempo inteso come trasformazione di tutto ciò che ci circonda.
Con lo scorrere della Vita modifichiamo noi stessi in relazione alle diverse esperienze accumulate. Succede così anche nel percorso creativo. Uno dei fattori che generano queste modifiche sono le relazioni con le altre forme d'arte: film, libri, musica, spettacoli, possono cambiare la visione della Vita e con essa la narrazione artistica.

Galleria Arte Roma Design: è una storica galleria aperta negli anni ’90 che ha nel tempo progettato centinaia di eventi d’arte con più di 1.000 artisti. Situata al centro di Roma, nel quartiere Ostiense che vede la presenza del sito archeologico della Piramide Cestia, del Cimitero Acattolico in cui sono sepolti molte personalità della Storia e della Cultura e della Centrale Montemartini, spazio industriale adibito a Museo Archeologico.

Soqquadro è un'associazione culturale che nasce nell'ottobre del 2000 e da allora ad oggi ha realizzato più di 150 mostre in spazi pubblici e privati, in Italia e all'Estero, collaborando con circa 500 artisti, pittori, scultori, fotografi, video artisti, performer, designer

DOVE: GARD Galleria Arte Roma Design - V. Dei Conciatori 3/i (giardino interno, codice d’ingresso 9090) M Piramide
INAUGURAZIONE: Sabato 11 Giugno - dalle ore 17.00 - alle ore 21.00
DURATA : Dall’11 al 28 Giugno 2022
ORARI: Dalle 16.00 alle 20.00 - dal lunedì - al venerdì - ( visitabile solo su appuntamento “ WhatsApp o Sms”)
INGRESSO: libero - Info e Prenotazioni +39 340.3884778 - Infomail: soniagard@gmail.com

Ufficio Stampa - Marina Zatta


La Materia Ri-Nata

Dove: Galleria Gard - Roma

Quando: 21/05/2022 - 07/06/2022

La Materia Ri-Nata – Eco Ri-Uso, Trash “Global” Metropolis

ARTISTI : Lorenza Bucci Casari - Paolo Camiz - Silvano Debernardi - Caltanino - Guido Fauro - g. Marinò Sonia Mazzoli - Marisa Muzi - Roberto Saglietto - Simona Sarti - Federico Sambo - Federica Scoppa - Anna Maria Tani - TrasformArte - Sabrina Vallarano

A CURA DI: Sonia Mazzoli - Lorenzo Salinetti e Marina Zatta

Sabato 21 maggio 2022 sarà inaugurata nella galleria GARD Galleria Arte Roma Design - una nuova edizione della la tripla esposizione a tematica Ecologica, denominata La Materia Ri-Nata – Eco Ri-Uso, Trash “Global” Metropolis, nata come Progetto Espositivo Culturale nel 1997, da allora fiore all’occhiello della GARD, sono più di venti le edizioni passate, organizzate ed ospitate in location pubbliche, private ed Istituzionali, in Italia e all’Estero, gli artisti che in questi venti anni hanno partecipato sono circa 300 tutti di altissimo livello, molti di loro specializzati solo nell’Arte del Riuso. In questa nuova edizione, saranno presentate opere uniche di 15 artisti, diversi per linguaggi e stili, ma uniti dalla passione per l’arte e per la sperimentazione della materia, presenteranno una rigorosa selezione di opere pittoriche, sculture, design, volte a sensibilizzare il pubblico alle tematiche del riciclo del riuso e del rispetto del pianeta. La Materia Ri-Nata, nata per ridare nuova vita a materiali di scarto inutilizzati e da gettare, l’arte di riutilizzare quegli oggetti che vengono generalmente considerati “rifiuti”, qualificandoli come traccia del passaggio dell’uomo, anziché come rifiuti da espellere. Eco Ri-Uso, pezzi unici di design realizzati con l’utilizzo di materiali ed elementi di scarto oppure semplicemente destinati ad altri usi, Trash “Global” Metropolis mostra denuncia sul degrado urbano e globale.

Galleria Arte Roma Design: è una storica galleria aperta negli anni ’90 che ha nel tempo progettato centinaia di eventi d’arte con più di 1.000 artisti. Situata al centro di Roma, nel quartiere Ostiense che vede la presenza del sito archeologico della Piramide Cestia, del Cimitero Acattolico in cui sono sepolti molte personalità della Storia e della Cultura e della Centrale Montemartini, spazio industriale adibito a Museo Archeologico.

Soqquadro è un'associazione culturale che nasce nell'ottobre del 2000 e da allora ad oggi ha realizzato più di 150 mostre in spazi pubblici e privati, in Italia e all'Estero, collaborando con circa 500 artisti, pittori, scultori, fotografi, video artisti, performer, designer.


DOVE: GARD Galleria Arte Roma Design - V. Dei Conciatori 3/i (giardino interno, codice d’ingresso 9090) M Piramide
INAUGURAZIONE: Sabato 21 Maggio - dalle ore 17.00 - alle ore 21.00
DURATA : Dal 21 Maggio al 7 Giugno 2022
ORARI: Dalle 16.00 alle 19.30 - dal lunedì - al venerdì - ( visitabile solo su appuntamento “ WhatsApp o Sms”)
INGRESSO: libero - Info e Prenotazioni +39 340.3884778 - Infomail: soniagard@gmail.com
Ufficio Stampa - Marina Zatta


Residenza d'artista

Dove: Kromart Gallery

Quando: 24.05 - 07.06.22

KromArt Gallery negli spazi del Centro Sperimentale di Fotografia Adams presenta:

Lea Jazbec
Relazione finale di residenza d’artista
KromArt Gallery

negli spazi del Centro Sperimentale di Fotografia Ada
La luce gioca un ruolo centrale nella mia pratica artistica. Nel mio lavoro e nei miei progetti, mi muovo di proposito tra i media e li connetto tra loro. Uso il disegno come strumento di traduzione per dare forma alle mie idee.

“Il disegno è una tecnica che collega tutte le altre tecniche.”

Dopo un lungo periodo di sperimentazione, esplorando la luce attraverso proiezioni e installazioni con camera oscura (dal 2018 in poi), presento la mia nuova produzione artistica insieme a lavori più vecchi. Con questa selezione di lavori, mi relaziono alla mia ricerca passata, originata dal disegno e dal suo utilizzo in vari media, mentre porto il mio lavoro e la mia ricerca attuale dalla sperimentazione alla realizzazione.
Attualmente mi interessa realizzare installazioni in spazi pubblici, interni ed esterni, con contenuti site specific e condizionati dallo spazio, progetti riguardanti il ​​patrimonio naturale, culturale e industriale e spazi abbandonati da rivitalizzare.

KromArt expo 2022
Relazione finale di residenza d’artista
di Lea Jazbec
dal 24 maggio al 7 giugno 2022
KromArt Gallery, via Biagio Pallai 12 - Roma https://www.csfadams.it/eventi/relazione-finale-residenza-dartista-2022-lea-jazbec/
info: www.kromart.it / csfadams@gmail.com


Pagine1234...32